Bif&st 2019: presentazione

0

La decima volta

Anche il Bif&st – Bari International Film Festival è finalmente approdato in doppia cifra. Correva l’anno 2010 quando nel capoluogo pugliese Felice Laudadio mise la prima pietra di quello che oggi, con nove edizioni alle spalle e una decima in rampa di lancio (dal 27 aprile al 4 maggio), rappresenta uno dei principali appuntamenti del fitto cartellone festivaliero nazionale e internazionale. Noi di CineClandestino ci saremo, pronti a raccontarvi in presa diretta dal Teatro Petruzzelli, dalle sale del Multicinema Galleria e dall’appena restaurato Teatro Margherita questa edizione del decennale, nella speranza di restituire nel migliore dei modi a voi lettori quello che la direzione artistica e la presidenza di Margarethe von Trotta sono riuscite a mettere insieme per dare forma e sostanza al palinsesto 2019.
La kermesse barese spegnerà dunque le sue prime dieci candeline e lo farà insieme ai 90 anni di Ennio Morricone al quale verrà dedicata una retrospettiva composta da 42 film da lui musicati, scelti fra gli oltre 520 titoli della sua filmografia, una grande mostra fotografica e una serie di incontri in compagnia di alcuni registi che hanno collaborato con lui nel corso della sua straordinaria carriere. Il tutto preceduto dalla consegna durante la serata inaugurale del premio alla carriera, il “Federico Fellini Platinum Award for Cinematic Excellence”.
Anche il film d’apertura sarà un tributo, seppure indiretto, a Morricone, con la proiezione al Politeama del film muto Napoli che canta realizzato nel 1926 da Leone Roberto Roberti, padre di quel Sergio Leone per il quale il celebre compositore ha firmato le musiche di tutti i suoi film. La pellicola restaurata da Paolo Cherchi Usai per il George Eastman Museum di Rochester, sarà accompagnata dall’esecuzione dal vivo di canzoni e musiche della grande tradizione napoletana ad opera di Lina Sastri.
E questo è solo l’inizio di una otto giorni particolarmente intensa, dove come ogni anno troveranno spazio proiezioni, incontri ed eventi speciali, a cominciare dalle “Lezioni di Cinema” mattutine che vedranno avvicendarsi sul palco del Teatro Petruzzelli sei prestigiose personalità del cinema e dell’audiovisivo al termine della proiezione di un film da loro diretto o interpretato: Roberto Andò, Paola Cortellesi, Paolo Del Brocco, Valeria Golino, Roberto Herlitzka e Valerio Mastandrea. A queste lezioni si andranno ad aggiungere anche dei doverosi omaggi a due grandi figure del cinema internazionale scomparse negli ultimi mesi: Bernardo Bertolucci e Bruno Ganz. In particolare dell’attore svizzero sarà possibile vedere In Times Of Fading Light (2017) e la sua ultima interpretazione in The Witness, la pellicola diretta da di Mitko Panov inclusa nella sezione “Anteprime internazionali”. Sezione, questa, che comprende altre sei opere presentate nella fascia serale in anteprima assoluta tra cui Il grande spirito di Sergio Rubini e Balloon di Michael Bully Herbig.
Anteprime italiane o internazionali sono parte anche del programma del Panorama internazionale, sezione competitiva di cui fanno parte 12 film provenienti da tutto il mondo (tra cui Marighella di Wagner Moura, Sons of Denmark di Ulaa Salim e The Waiter di Steve Krikris) che verranno giudicati da una giuria internazionale composta dal critico cinematografico britannico Derek Malcolm (presidente), dallo sceneggiatore e regista Francesco Bruni, dall’attrice Giuliana De Sio, dallo scrittore e regista Salvatore Maira e dalla giornalista e critica polacca Grazyna Torbicka.
Come di consueto ampio spazio verrà dedicato alla cinematografia nostrana con i migliori lungometraggi della stagione (tra cui Capri Revolution, Dogman, La paranza dei bambini e Suspiria), una selezione di 15 tra opere prime e seconde (La terra dell’abbastanza, Euforia, Sulla mia pelle o Dafne) e una sezione battezzata “Nuovo Cinema Italiano” che ospiterà cinque film di recentissima produzione battenti bandiera tricolore (tra cui Lucania di Gigi Roccati e Il corpo della sposa di Michela Occhipinti).
Chiudono la line-up le retrospettive del 10° Bif&st, che sotto il titolo “La Storia e la Memoria” includono, oltre a quella dedicata a Ennio Morricone, la rassegna “Intolerance” con 14 film sul tema dell’intolleranza e della violenza e “Blumhouse Retrospective” dedicata alla celebre casa di produzione fondata da Jason Blum, organizzata in collaborazione con Universal Pictures Italia.
Altri eventi del Festival saranno il ciclo di proiezioni e incontri “Cinema e Scienza” che con 7 film affronterà, quest’anno, la fondamentale questione dell’acqua, la rassegna “Tortura Diritto Cinema” con 4 film che offriranno lo spunto per discutere dell’attualissima, tragica vicenda delle torture e delle sevizie inflitte da esseri umani ad altri esseri umani, la Sezione “Cinema e Medicina” dedicata alla proiezione di vari film legati al tema della salute con dibattiti e discussioni, con la partecipazione di medici, psicologi e sociologi, oltre a laboratori di formazione intorno ai mestieri del cinema, dimostrazioni delle potenzialità creative e produttive del cinema interattivo.
Insomma, visto il ricchissimo menù non ci resta che festeggiare questo importante anniversario tuffandoci dalla mattina alla sera nelle sale e nelle tante location della kermesse pugliese che vi invitiamo a seguire in nostra compagnia.

Francesco Del Grosso

Riepilogo recensioni per sezione della decima edizione del Bif&st

Anteprime Internazionali

Napoli che canta di Roberto Roberti

Non sono un assassino di Andrea Zaccariello

The Witness di Mitko Panov

Balloon di Michael Bully Herbig

Il Grande Spirito di Sergio Rubini

Panorama Internazionale

Marighella di Wagner Moura

The Bra di Veit Helmer

Saf di Ali Vatansever

Sons of Denmark di Ulaa Salim

Rosa di Katja Kolja

The Waiter di Steve Krikris

Irina di Nadejda Koseva

The Hummingbird Project di Kim Nguyen

Rafaël di Ben Sombogaart

Queen of Hearts di May el-Toukhy

Eventi speciali

In Times of Fading Light di Matti Geschonneck

ItaliaFilmFest – Lungometraggi in concorso

Il primo Re di Matteo Rovere

La strada dei Samouni di Stefano Savona

Suspiria di Luca Guadagnino

Troppa grazia di Gianni Zanasi

La paranza dei bambini di Claudio Giovannesi

Menocchio di Alberto Fasulo

Il vizio della speranza di Edoardo De Angelis

Ovunque proteggimi di Bonifacio Angius

Capri Revolution di Mario Martone

ItaliaFilmFest – Opere prime e seconde

Ricordi? di Valerio Mieli

Domani è un altro giorno di Simone Spada

Dafne di Federico Bondi

C’è tempo di Walter Veltroni

Zen sul ghiaccio sottile di Margherita Ferri

Ride di Valerio Mastandrea

Il bene mio di Pippo Mezzapesa

La terra dell’abbastanza di Fabio e Damiano D’Innocenzo

Euforia di Valeria Golino

Manuel di Dario Albertini

Sulla mia pelle di Alessio Cremonini

ItaliaFilmFest – Nuovo Cinema Italiano in Anteprima

Lucania di Gigi Roccati

Bangla di Phaim Bhuiyan

Film Master Class

Una storia senza nome di Roberto Andò

Come un gatto in tangenziale di Riccardo Milani

Il colore nascosto delle cose di Silvio Soldini

Intolerance

Timbuktu di Abderrahmane Sissako

12 anni schiavo di Steve McQueen

Retrospettiva Blumhouse

BlackKkKlansman di Spike Lee

Halloween di David Gordon

Auguri per la tua morte di Christopher Landon

Anarchia – La notte del giudizio di James DeMonaco

La notte del giudizio – Election Year di James DeMonaco

Unfriended di Levan Gabriadze

Approfondimenti

Masterclass con Roberto Andò

Leave A Reply

5 × 3 =