Bif&st 2018: presentazione

0

Una nona edizione da Oscar

Quella che si svolgerà dal 21 al 28 aprile a Bari è un’edizione del Bif&st da Oscar, ma nel vero senso della parola perché ad animarla e onorarla con le loro presenze saranno tre figure che hanno scritto pagine importanti della storia della Settima Arte. Si tratta di Vittorio Storaro, Bernardo Bertolucci e Giuseppe Tornatore, che alla kermesse pugliese accompagneranno le copie restaurate di due autentiche pietre miliari della cinematografia internazionale, ossia Ultimo tango a Parigi e Nuovo Cinema Paradiso. Due eventi da non perdere, questi, che si vanno a incastonare in una ricchissima e variegata line-up, presentata ufficialmente lo scorso 13 aprile.

E di Oscar disseminati qua e là nel programma ce ne sono anche altri e sbarcheranno sugli schermi baresi del Teatro Petruzzelli e della Multicinema Galleria per impreziosire il cartellone disegnato e voluto dall’ideatore e direttore del Bif&st Felice Laudadio e dalla presidentessa Margarethe von Trotta. Tra questi figurano nomi del calibro di Denzel Washington e Steven Soderbergh, rispettivamente protagonista del film d’apertura End of Justice e regista di Unsane, entrambi presentati nella sezione Anteprime Internazionali. Purtroppo non avremo il piacere di incontrarli nella otto giorni festivaliera, ma potremo ammirare le due pellicole nelle serate del 21 e 23 aprile, prima che queste queste facciano la loro comparsa nelle sale nostrane con Warner Bros e 20th Century Fox. La stessa sezione non competitiva ospiterà al suo interno altre opere molto attese come The Reports on Sarah and Saleem di Muayad Alayan, La douleur di Emmanuel Finkiel e Prima che la notte di Daniele Vicari, oltre a un Cine-concerto dedicato alle musiche di Armando Trovajoli.

Da tenere sott’occhio anche la sezione Panorama Internazionale, che negli anni scorsi ha riservato piacevoli sorprese alle platee di turno. Qui verranno presentati in concorso dodici film provenienti da tutto il mondo e presentati al Bif&st in anteprima italiana o internazionale. Una giuria del pubblico – composta da 30 spettatori selezionati e presieduta dallo scrittore e sceneggiatore Gianrico Carofiglio – attribuirà i premi al miglior film e alle migliori interpretazioni maschili e femminili. Tra i titoli in competizione segnaliamo One Step Behind the Seraphim di Daniel Sandu, Fortuna di Germinal Roaux, Anna’s War di Aleksej Fedorčenko e 12th Man di Harald Zwart. A difendere i colori nostrani, ma fuori concorso, Paolo Sassanelli con il suo esordio dietro la macchina da presa, il road movie Due piccoli italiani.

Competitiva è anche la sezione dedicata alle opere prime e seconde italiane. Una giuria del pubblico – 30 spettatori selezionati, presieduta dallo scrittore e sceneggiatore Giancarlo De Cataldo – attribuirà dei riconoscimenti ai 12 film italiani selezionati in concorso e prescelti dal direttore artistico fra le migliori opere prime e seconde dell’anno uscite in sala o passate nei festival internazionali entro il 5 aprile 2018. Tra queste troviamo A Ciambra di Jonas Carpignano, La ragazza nella nebbia di Donato Carrisi e Cuori puri di Roberto De Paolis. E sempre al cinema nostrano è dedicata la sezione lungometraggi in concorso, con una giuria di 9 critici che ha attribuito una serie di riconoscimenti scegliendo fra i migliori film italiani dell’anno selezionati dal direttore e passati nelle sale o nei festival internazionali da aprile 2017 al 5 aprile 2018. Riconoscimenti, questi, che verranno consegnati sul palco del Petruzzelli ai vincitori delle diverse categorie nel corso delle serate, tra cui quello a Gianni Amelio per la regia de La tenerezza, che proprio al Bif&st 2017 ha avuto il suo battesimo di fuoco.

Completano il programma: i Laboratori, due seminari formativi sul lavoro del direttore della fotografia, condotto da Luciano Tovoli e un secondo dedicato alla critica cinematografica, condotto da Paolo D’Agostini; le Conferenze e gli incontri al Circolo Barion aperti anche al pubblico; le proiezioni per le Scuole, a ingresso gratuito, per gli studenti delle scuole medie secondarie di Bari e provincia. Senza dimenticare alcune sezioni tematiche come: “Cinema & Scienza”, che vede quest’anno al centro sette documentari di Werner Herzog tra cui il recente Into the Inferno; e “Cinema & Arte”, un binomio inscindibile che al festival vedrà la proiezione di tre pellicole tra cui Le memorie di Giorgio Vasari: un artista toscano di Luca Verdone. Per chiudere con un doppio sguardo al passato attraverso altrettante retrospettive dedicate al cinema di Marco Ferreri e Franco Cristaldi.

Francesco Del Grosso

Riepilogo recensioni per sezione della nona edizione del Bif&st

Anteprime Internazionali

Unsane di Steven Soderbergh

End of Justice – Nessuno è innocente di Dan Gilroy

The Reports on Sarah and Saleem di Muayad Alayan

La douleur di Emmanuel Finkiel

Prima che la notte di Daniele Vicari

Panorama Internazionale

Due piccoli italiani di Paolo Sassanelli

Cosa dirà la gente di Iram Haq

Une part d’ombre di Samuel Tilman

The Charmer di Milad Alami

Anna’s War di Aleksej Fedorčenko

Barley Fields on the Other Side of the Mountain di Tian Tsering

Fortuna di Germinal Roaux

The Captain di Robert Schwentke

12th Man di Harald Zwart

ItaliaFilmFest – Lungometraggi in concorso

La tenerezza di Gianni Amelio

Smetto quando voglio- Ad honorem di Sydney Sibilia

L’ordine delle cose di Andrea Segre

Nico, 1988 di Susanna Nicchiarelli

Amori che non sanno stare al mondo di Francesca Comencini

L’equilibrio di Vincenzo Marra

Ammore e malavita dei Manetti Brothers

Dove non ho mai abitato di Paolo Franchi

Riccardo va all’inferno di Roberta Torre

ItaliaFilmFest – Opere prime e seconde

Brutti e cattivi di Cosimo Gomez

Cuori puri di Roberto De Paolis

Gatta Cenerentola di Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri e Dario Sansone

Hannah di Andrea Pallaoro

Figlia mia di Laura Bispuri

Il contagio di Matteo Botrugno, Daniele Coluccini

La ragazza nella nebbia di Donato Carrisi

L’intrusa di Leonardo Di Costanzo

Sicilian Ghost Story di Fabio Grassadonia, Antonio Piazza

Tito e gli alieni di Paola Randi

Veleno di Diego Olivares

Fuorinorma

N-Capace di Eleonora Danco

Eventi Speciali

Pertini il combattente di Giancarlo De Cataldo e Graziano Diana

Dei di Cosimo Terlizzi

Retrospettiva Marco Ferreri

La lucida follia di Marco Ferreri di Anselma Dell’Olio

Cinema & Scienza: Werner Herzog

Lo and Behold: Reveries of the Connected World

Into the Inferno

Cave of Forgotten Dreams

Approfondimenti

Masterclass con Pierfrancesco Favino

Masterclass con Mario Martone

Masterclass con Vittorio Storaro

Leave A Reply

tredici + sette =