Prato Film Festival 2018: presentazione

0

Siamo tornati!

Dopo una pausa di un anno dovuta a cause di forza maggiore legate alla mancanza di sponsor e finanziamenti che ne hanno impedito il regolare svolgimento, il Prato Film Festival è tornato a fare presenza nel cartellone festivaliero nazionale e internazionale con la sua sesta edizione, in scena dal 20 al 23 maggio in diverse location della città, tra cui il Cinema Eden e il Teatro D’Annunzio.

Ed è proprio nella suggestiva cornice della sala teatrale del Convitto Nazionale Statale Cicognini che il Direttore Artistico e fondatore Romeo Conte aprirà le danze nel pomeriggio di domenica con la prima delle tre sezioni competitive dedicate alla produzione breve. L’onore di aprire la kermesse pratese, che vedrà nuovamente CineClandestino nelle vesti di mediapartner, toccherà a “Mondo Corto” e ai nove titoli che si andranno a contendere il premio per il miglior film, tra cui il poliziesco transalpino Les Miserables di Ladj Ly, la commedia in costume Rivals del tedesco Alexander Lony e la pluri-premiata black-comedy britannica di Lewis Rose, The Chop. Internazionale e made in Italy è, invece, il mix che caratterizza la sezione “Diritti Umani”, che affronta temi pregnanti e di grande importanza come l’integrazione, il bullismo, la malattia e il lavoro, attraverso una rosa variegata e di grande qualità di pellicole: da Il compleanno di Alice di Maria Grazia Cucinotta a Il suo ragazzo di Matteo Gentiloni, passando per Lurna di Nani Matos e Il potere dell’oro rosso di Davide Minnella. Mentre è interamente incentrata sulla produzione nostrana la terza e ultima sezione competitiva, vale a dire “Corto Italia”, nella quale figurano tra i sette short selezionati il dramma sulla maternità Maria di Francesco Afro de Falco, la commedia Vegan Love di Giorgio Amato e il thriller Ieri e domani di Lorenzo Sepalone.

Ma nella quattro giorni della kermesse pratese ci sarà spazio anche per una cinquina di lungometraggi fuori concorso e per la proiezione, come evento speciale, di Fuecu e Cirasi, il cortometraggio firmato dal diretto artistico interpretato da Nicola Nocella, Giorgio Colangeli e Valentina Corti. Tra i film in cartellone Veleno di Diego Olivares, Il più grande sogno di Michele Vannucci e Tutto quello che vuoi di Francesco Bruni, ai quali si vanno ad aggiungere due meravigliosi tuffi nel passato che rispondono a La pelle di Liliana Cavani, dall’omonimo romanzo di Curzio Malaparte, e Il postino di Michael Radford e Massimo Troisi, quest’ultimo accompagnato da un’imperdibile mostra a cura di Lorenzo Baraldi e Gianna Gissi.

Francesco Del Grosso

Riepilogo recensioni per sezione della sesta edizione del Prato Film Festival

Mondo Corto

Les Miserables di Ladj Ly

Diritti Umani

Il suo ragazzo di Matteo Gentiloni

Il potere dell’oro rosso di Davide Minnella

Corto Italia

Ieri e domani di Lorenzo Sepalone

Fuori Concorso

Veleno di Diego Olivares

Il più grande sogno di Michele Vannucci

Tutto quello che vuoi di Francesco Bruni

Eventi Speciali

Fuecu e Cirasi di Romeo Conte

Diario di Bordo

Giorno #1

Giorno #2

Giorno #3

Giorno #4

Leave A Reply

17 − quattordici =