Festival del Cinema Italiano a Innsbruck 2021

0

Nuovi orizzonti per il nostro cinema

Dopo la cancellazione della scorsa edizione, dovuta alle note vicende pandemiche, nel 2021 torna la rassegna dedicata al cinema italiano ad Innsbruck, in Austria. E la nostra rivista è ben lieta di segnalare questo altro, chiarissimo, segnale di ripresa dell’attività cinematografica, nostrana ed oltreconfine.
Quattro i film presentati – dal sette al nove novembre 2021 – nell’ambito del Festival del Cinema Italiano ad Innsbruck, come vuole la definizione completa dell’evento. Un quartetto di opere che ben rappresentano il nostro cinema attuale, in perfetto equilibrio tra impegno e commedia.
Si comincia con E’ per il tuo bene di Rolando Ravello (2020), autore (e attore) capace di tocchi estremamente aggraziati sul versante sentimentale venato di ironia. Si prosegue con Croce e delizia di Simone Godano (2019), opera partorita dalla premiata factory targata Matteo Rovere, nome ormai affermato nel cinema italiano. Si chiude con due opere molto diverse tra loro, Liberi di scegliere di Giacomo Campiotti (2019), regista rinomato per la sensibiltà che lo ha sempre contraddistinto nel trattare tematiche profonde; tocca poi a Compromessi sposi di Francesco Micciché, racconto di un matrimonio molto particolare con protagonisti e mattatori Diego Abatantuono e Vincenzo Salemme.
Non resta dunque che augurarvi buone visioni, con in calce il comunicato stampa che annuncia modalità e ospiti dell’evento.

Dopo il successo delle edizioni precedenti, torna ad Innsbruck il Festival del Cinema Italiano, progettato e promosso dall’Istituto italiano Dante Alighieri di Innsbruck, in programma da domenica 7 a martedì 9 novembre.
Anche quest’anno l’evento sarà ospitato dal Metropol Kino, dove verranno proiettati quattro film italiani. Da realtà più critiche e complesse ad episodi più allegri e divertenti, queste pellicole mettono in scena aspetti legati alla famiglia, filo conduttore di questa quinta edizione. Tutti i film saranno proiettati in lingua originale.
Piero Salituri, presidente dell’Istituto Dante Alighieri ad Innsbruck, afferma con soddisfazione che «il cinema italiano è sempre più apprezzato in Tirolo». L’evento, infatti, si rivolge a tutti gli appassionati del cinema italiano e a tutti coloro che sono interessati a scoprire la cultura del Bel Paese in modo piacevole ed alternativo. Il Festival rafforza ogni anno di più il legame tra la città di Innsbruck e l’Italia. A tal proposito il Sindaco della città di Innsbruck Georg Willi, dichiara che «Innsbruck e l’Italia sono legati da un rapporto molto profondo, che ci consente, anche in questo particolare periodo, di restare a stretto contatto con l’arte, la cultura e la lingua del Bel Paese». Sarà proprio il Sindaco Willi ad inaugurare l’evento domenica 7 novembre.
Ospiti d’onore dell’evento saranno inoltre i Maestri Marco Gambardella e Giacomo Di Benedetto, anche noti come Dr. Giac. e Mr. Marc., artisti e ideatori del progetto Conosci Procida. Il progetto, che sarà presentato domenica 7 novembre durante la serata di inaugurazione, ha lo scopo di far conoscere e promuovere l’isola di Procida in qualità di Capitale Europea della Cultura 2022.
Come per le precedenti edizioni, anche quest’anno la manifestazione beneficia del supporto di molti partner. Fondamentale il sostegno dell’Ambasciata d’Italia di Vienna, della Città di Innsbruck e dell’ENIT di Vienna, i quali hanno contribuito all’iniziativa con un prezioso contributo.
Il Festival gode inoltre del patrocinio dell’Istituto Italiano di Cultura di Vienna e del Consolato Onorario d’Italia ad Innsbruck. Un sentito ringraziamento va anche all’agenzia WeDot, al ristorante L’Osteria, alla caffetteria La Pausa e agli altri numerosi sponsor che hanno sostenuto la manifestazione.

La Redazione

Leave A Reply

diciotto − due =