Due

0
7.5 Awesome
  • VOTO 7.5

Il coraggio di vivere e seguire il proprio cuore è l’unica via per la felicità

In anteprima alla quattordicesima edizione della Festa del Cinema di Roma, colpisce a sorpresa Deux (Due, nella titolazione italiana) di Filippo Meneghetti, interpretato dalle intense Barbara Sukowa e Martine Chevallier; la storia d’amore ventennale tra due donne ormai mature, dipinta con delicatezza ed eleganza, spezza infatti più di un tabù, andando a toccare, oltre al tema principale dell’amore saffico tra le due protagoniste, anche quelli del sesso in età avanzata e della libertà di scelta degli anziani, visti non più come persone ma come oggetti di cui disporre.

l film racconta la storia di Nina e Madeleine, amanti segrete da vent’anni, çhe, giunte all’età della pensione, sognano di poter finalmente rivelare la verità ed un futuro insieme come coppia regolare in un altro paese, lontano da tutti. Ma se Nina non ha legami, ed ha lasciato sin dall’inizio del loro amore il suo paese d’origine per seguire la sua Mado, decidendo di stabilirsi in un appartamento sul suo stesso pianerottolo, così non è per Madeleine, vedova, ma madre e nonna.

La mancanza di coraggio di Mado nel dire la verità ai due figli avrà ben presto una brutta conseguenza: in seguito ad un ictus, infatti, Madeleine si troverà bloccata ed incapace di parlare alla mercé dei figli, ed allontanata dalla sua Nina. Qui la delicata storia d’amore si tinge di giallo, un thriller romantico a lieto fine che spinge ad interrogarsi su più temi: l’amore saffico, ancor oggi tabù; l’amore tra due persone in età matura, che deve superare l’atteggiamento della società e della famiglia a considerarle come incapaci di scegliere per la propria vita; ma soprattutto la libertà di essere se stessi, uscendo dalla prigione che ci costruiamo da soli, costruita dai sensi di colpa e dalla paura. Madeleine infatti, se nel vivere il suo amore con Nina è prigioniera della paura del giudizio dei figli, in ospizio sarà prigioniera nel corpo, in una profonda metafora della vita; e sarà l’incrollabile amore della sua Nina a salvarla, sulle note del tema musicale principale del film, Chariot:
se verrai con me, sul mio carro tra le nuvole…
più avanti del caldo del sol, sull’ultima stella lassù…
tu vivrai con me…
su di un isola fantastica
e un mondo vedrai di lassù, un mondo nascosto nel blu, tutto nuovo per te…
la terra, la terra sarà senza frontiere
la terra, la terra ci porterà fortuna,
la luna, la luna
per noi sarà il domani,
se m’ami se m’ami…
Perché l’Amore vero vince sempre.
E Madeleine e Nina si amano.

Michela Aloisi

Leave A Reply

16 − 13 =