Filming Italy Sardegna Festival 2019: diario di bordo #1

0

1^ giornata

Si può affermare senza ombra di dubbio che questa seconda edizione esordisca già coi fuochi d’artificio e con delle linee ben precise. Nel quartier generale del Forte Village lo schermo della Sala dei Cristalli si accende (alle h 10) con il documentario Before the Flood – Punto di non ritorno per la regia di Fisher Stevens, fortemente voluto da Leonardo DiCaprio sul tema del riscaldamento globale. «È un’ossessione, il mio interesse per l’ambiente. Mi consuma. Non passa un giorno senza che ci pensi. È come un fuoco lento. Non sono come gli alieni che domani vengono e ci invadono e noi dobbiamo difendere il nostro Paese. È qualcosa di inevitabile, sono terrorizzato», aveva dichiarato l’attore americano parlando del progetto su Rolling Stone, facendo trasparire quanto questo tasto gli stia a cuore.
Il primo pomeriggio (h 15) si ricomincia con la struggente storia d’amore ambientata durante la guerra civile etiope, raccontata in Fig Tree di Aalam-Warqe Davidian (scelto dalla prestigiosa rivista Variety, membro del comitato artistico del festival). A seguire la prima chicca internazionale (h17): conversazione con Nikolaj Coster-Waldau, fattosi apprezzare dal grande pubblico per il ruolo di Jaime Lannister nella serie televisiva Il Trono di Spade. La kermesse offre così un’opportunità di dialogo con l’attore danese, il quale ha scelto di accompagnare l’anteprima italiana di Domino di Brian De Palma, parzialmente girato in terra sarda.
A ruota (h 18) la palla passa a un’altra serie americana molto amata da noi, Grey’s Anatomy, celebrandolo con la proiezione del 22esimo episodio della quattordicesima stagione, diretto da Jesse Williams, tra gli ospiti del festival.
L’arena del Forte Village di Pula è il luogo deputato per le premiazioni e le visioni serali. Enrico Brignano, Lola Ponce, Eva Longoria, Nikolaj Coster-Waldau e Martina Colombari (a quest’ultima viene riconosciuto l’impegno nel sociale) sono gli artisti insigniti in una serata inaugurale che già dà il segno di ciò che vuole essere il Filming Italy Sardegna Festival diretto da Tiziana Rocca.
Per chi è a Cagliari e ama immergersi nel buio della sala cinematografica, all’Uci Cinemas si ha l’occasione di assistere a due film che vi conquisteranno: (h17) la commedia Ti presento Patrick di Mandie Fletcher e il drammatico Beautiful Boy di Felix Van Groeningen che mostra il difficile percorso di un ragazzo (Timothée Chalamet, candidato a soli ventidue anni come miglior attore protagonista per Chiamami col tuo nome) dipendente dalla droga e la battaglia dei genitori (interpretati da Steve Carell e Maura Tierney) nel tirarlo fuori da quella condizione. Il tutto rigorosamente in v.o. sottotitolata in italiano.

Maria Lucia Tangorra

Leave A Reply

11 + due =