Filming Italy Sardegna Festival 2019: diario di bordo #2

0

2^ giornata

Archiviato lo scoppiettante primo atto, che ha visto l’anteprima italiana di Domino di Brian De Palma aprire la seconda edizione della kermesse sarda alla presenza di grandi ospiti tra cui Eva Longoria, Lola Ponce e Annabelle Belmondo, siamo pronti a tuffarci in questa giornata altrettanto ricca di presenze illustri e ovviamente di opere per il grande e piccolo schermo.
Si parte con una mattinata all’insegna del revival con Grey’s Anatomy e l’incontro stampa con due dei suoi storici interpreti, ossia Jesse Williams e Stefania Spampinato, rispettivamente Dr. Jackson Avery dal 2009 e la Carina DeLuca nella 14esima stagione. La Sala dei cristalli del Forte Village sarà poi la cornice di altri due eventi (l’incontro con la madrina Anna Safroncik e la premiazione del Contest Notorius ai migliori 3 cortometraggi con Massimiliano Bruno), per poi lasciare spazio alle immagini mozzafiato di Free Solo, il documentario di Jimmy Chin ed Elizabeth Chai Vasarhelyi, già vincitore del Premio Oscar di categoria, che racconta una delle incredibili imprese dello scalatore Alex Honnold.
Il programma pomeridiano, particolarmente ricco e variegato nell’offerta, va in scena in due location differenti. In quel di Cagliari, nella sala dell’UCI Cinemas, alle 17 e alle 19:45 sarà il turno del cine-comics Aquaman di James Wan prima e di Sogni, Sesso e Cuori Infranti, il documentario che Gianfranco Giagni ha dedicato all’epopea dei fotoromanzi e delle rubriche di posta del cuore negli anni Cinquanta e Sessanta. Al Forte Village, invece, a partire dalle 15, sempre nella Sala dei Cristalli, il pubblico potrà vedere in successione tre pellicole che affrontano storie e generi diversi: da Flatland a Long Shot, passando per Murder Mystery. Il primo, diretto da Jenna Bass, è un film sull’amicizia, sull’autodeterminazione femminile e sulle strutture di potere sociale di una nazione divisa. Nel secondo Jonathan Levine, con la complicità di Seth Rogen e Charlize Theron, ci porta al seguito di Fred Flarsky, un giornalista disoccupato, perseguitato dalla sfortuna e ostacolato dai suoi modi autodistruttivi, che corteggia il suo amore d’infanzia ed ex baby-sitter, che ora è una delle donne più potenti e irraggiungibili sulla Terra. Targato Netflix, invece, il terzo, un thriller firmato da Kyle Newacheck, interpretato da Adam Sandler e Jennifer Aniston, che può contare su riprese realizzate tra Santa Margherita Ligure, il Lago di Como e Milano. Proiezioni giornaliere che si chiuderanno in serata con la commedia politicamente scorretta di Wayne Roberts dal titolo The Professor, con Johnny Depp nei panni di Richard, un professore del college, che riceve una diagnosi che può cambiargli la vita e decide di rinunciare a tutte le convenzioni e alle apparenze per vivere la propria esistenza nel modo più coraggioso e libero possibile. Con un senso dell’umorismo tagliente, coraggio e un pizzico di follia, attraversa ogni tipo di vizio: fuma, beve, fa sesso e rivolge insulti a chiunque gli dia fastidio, provando un piacere mai avuto in tanti anni.
Nel mezzo, e come ciliegina sulla torta della seconda serata che terminerà con l’Official Dinner realizzata dallo Chef stellato Carlo Cracco, non possono mancare le premiazioni. A ricevere i vari riconoscimenti saranno Francesca Archibugi (prossimamente in sala con Vivere) e l’attrice britannica Claire Forlani. Ma il parterre de rois non finisce qui e conta tra gli altri Violante Placido, Patricia Arquette, Marte Milans e Dougray Scott. L’appuntamento è per la terza giornata, che promette visioni e talents di grande prestigio.

Francesco Del Grosso

Leave A Reply

diciannove − 8 =