Out of Inferno

0
6.5 Awesome
  • voto 6.5

La prova del fuoco

Diciannove milioni di dollari. A tanto ammonta il budget stellare messo a disposizione di Oxide e Danny Pang per la realizzazione del bluckbuster di produzione cine-hongkonghese, Out of Inferno. Era il 2013 e un budget di quella portata si era reso necessario a causa delle innumerevoli difficoltà tecniche e produttive legate alla lavorazione del film. Trattasi di un disaster-survivor movie dove a fare lievitare i costi ci hanno pensato le numerose scene d’azione e soprattutto il dispendio di effetti speciali durante le riprese e nella fase di post-produzione, oltre naturalmente alle meticolose misure di sicurezza adottate per limitare il più possibile i danni, gli incidenti e gli infortuni (che non sono però mancati), ai cachet  da corrispondere ai due celebri registi e ai pezzi da novanta presenti nel cast, a cominciare da Sean Lau e Louis Koo. Sono quest’ultimi a indossare i panni dei protagonisti, due fratelli divisi dalla morte del padre e da tensioni mai sopite, che si trovano costretti a collaborare per aver salva la vita. Il primo è Tai-kwan, un ufficiale dei vigili del fuoco, mentre il secondo è Keung, un ex pompiere che dopo aver abbandonato la professione ha fondato un’impresa di materiali anti-infortunistici. Alla serata  inaugurale dell’azienda scoppia un devastante incendio in cui rimane intrappolata anche Si-lok, la fidanzata di Tai-kwan. Accorso per salvarla, l’uomo dovrà unire i suoi sforzi a quelli del fratello per combattere le fiamme divampate a tutti i piani di un grattacielo ardente, in una lotta contro il tempo da cui non tutti usciranno sani e salvi.
Quanto di più classico, insomma, con ancora due fratelli divisi da antichi dissapori familiari, che si ritrovano un giorno tra le lamiere incandescenti di un palazzo in fiamme, a combattere fianco a fianco tra la vita e la morte, loro e dei restanti sopravvissuti, contro un nemico spietato e senza pietà. Non ci vuole poi tanto, infatti, a ritornare con la mente a Fuoco assassino di Ron Howard, pellicola con la quale Out of Inferno condivide non pochi punti in comune, in primis sul piano drammaturgico. Le analogie sono piuttosto evidenti, con i Pang che sembrano aver attinto a piene mani dal plot e dai profili caratteriali dei personaggi interpretati anni or sono da William Baldwin e Kurt Russell. La grande eccezione sta nella presenza di una traccia mistery alla base dello script dell’opera del 1991, linea che in quella del 2013 è flebile e legata solo alle circostanze che hanno portato alla morte del padre di Tai-kwan e Si-lok, che riemergono come tasselli all’interno del mosaico narrativo sotto forma di fugaci flashback.
I fratelli hongkonghesi mettono da parte qualsiasi stratificazione o sottotraccia narrativa (eccetto il discorso sulla famiglia e sui legami affettivi) a favore di una componente squisitamente spettacolare. In tal senso, lo show non manca e offre alla platea sequenze adrenaliniche di grande impatto visivo (tentativo di evacuazione con la gru, esplosione delle taniche contenenti agenti chimici e tromba dell’ascensore allagata)  e un po’ meno empatico. Conseguenza diretta di tale scelta e uno script scarno e povero drammaturgicamente, dove trovano spazio solo quegli elementi utili a dare forma e sostanza al racconto e a coloro che lo animano. Viene da sé allora l’accostamento ad altri film, sempre di matrice a stelle e strisce come Daylight, Poseidon, World Trade Center e per rimanere in tema di pompieri e incendi il più recente Squadra 49 di Jay Russell. Da questi, i Pang prendono l’enfatizzazione e l’esaltazione – a volte stucchevoli – dell’eroismo in casi estremi, gran parte delle situazioni di pericolo  – poi rielaborate – con le quali si vanno a misurare i protagonisti e come già detto il largo uso di effetti speciali. Quest’ultimi, però, non riescono a tenere testa a quelli messi a disposizione dei colleghi statunitensi, decisamente più efficaci meglio confezionati. Sul versante VFX, infatti, Out of Inferno presenta numerose crepe  e appare piuttosto discontinuo: da una parte quelli che hanno reso possibili le scene interne al grattacielo (esplosioni comprese) funzionano tanto da restituire sullo schermo dei passaggi molto realistici in termini di resa, mentre dall’altra i totali del grattacielo in fiamme e quasi tutto ciò che accade all’esterno (fatta eccezione per la scena vertiginosa della gru) risultano più posticci e meno riusciti.
Proprio gli effetti speciali sono i protagonisti di una delle cinque mini clip tematiche che vanno a comporre il making of di Out of Inferno, distribuito in home video da CG Entertainment e Tucker Film in Dvd e Blu Ray, all’interno della collana “Far East Film”. La pellicola degli autori della saga horror The Eye approda sugli scaffali nostrani mentre è in corso la 18esima edizione della kermesse friulana dedicata al cinema popolare orientale. Per coloro che non sono potuti andare in quel di Udine, quale occasione migliore se non questa per recuperare comodamente sul divano di casa una delle pellicole che negli anni scorsi ha infuocato la platea del Teatro Nuovo Giovanni da Udine. Se l’audio e il video del supporto si dimostrano sempre di ottima qualità, i contenuti extra che accompagnano il film sono meno ricchi del solito. Stavolta bisogna accontentarsi dell’immancabile carrellata di trailer sui titoli della collana e del suddetto breve making of, dove spicca la clip battezzata “Azione”, che tra una dichiarazione e l’altra rilasciata dal regista delle scene d’azione Dion Lam Dik-on ci porta nel dietro le quinte di due delle sequenze più complesse della pellicola (quella già citata della gru e quella della fune sospesa). Non ci resta che augurarvi una focosa visione.

Francesco Del Grosso

Out-of-Inferno-dvd-coverOut of Inferno
Regia: Danny e Oxide Pang  Hong Kong, Cina 2013
Cast: Sean Lau, Louis Koo, Chen Sicheng  Durata: 103′
Lingue: Italiano Dolby Digital 5.1, Italiano Dolby Digital 2.0
Originale Dolby Digital 5.1, Originale Dolby Digital 2.0
Sottotitoli: Italiano per non udenti  Formato: 16/9 1,78:1
Extra: Making of, Trailer
Distribuzione: CG Entertainment/Tucker Film

 

 

 

Leave A Reply

quattordici − quattro =