Peter Firth

Archivio in sala
6.0
0

Kevin Reynolds firma un lungometraggio spettacolarmente dignitoso, ma privo della spiritualità che la tematica avrebbe richiesto.