Beatrice Grannò

Roma
4.5
0

Ancora un pasticciato lungometraggio sui traumi del passato per Cristina Comencini, degno film di chiusura di una deludente Festa del Cinema di Roma 2019.