Visioni Fantastiche a Ravenna: anticipazioni

0

A Ravenna sta nascendo una nuova, preziosa, iniziativa cinematografica

Con Ravenna noi di CineClandestino abbiamo un rapporto speciale, cementato da anni e anni di partecipazione al Nightmare Film Fest, nonché da altre iniziative locali che possono testimoniare un interesse per la settima arte lì particolarmente diffuso, almeno in certi ambienti.
Del tutto naturale, quindi, che da parte nostra ci fosse grande entusiasmo, nell’accogliere la notizia di un’ulteriore novità, in ambito festivaliero, che promette benissimo. Al punto di ipotizzare, assieme a uno staff di cui conosciamo (e stimiamo) diversi elementi già da parecchio, un coinvolgimento immediato della nostra rivista, quantomeno a livello di partnership giornalistica. Vi sono infatti due aspetti che ci hanno colpito molto positivamente. Da un lato la conferma dell’attenzione per l’immaginario fantastico, e delle sue migliori espressioni artistiche, sulla falsariga volendo di quanto ha proposto in tutti questi anni anche il Nightmare. E poi il desiderio di interagire con i giovanissimi, con le scuole, cosa che fanno in pochi qui da noi e che ci pare invece importante, per l’educazione allo sguardo delle nuove generazioni.

Veniamo comunque alla “fredda cronaca”, per introdurre meglio il discorso: si è tenuta il 3 aprile 2019, nell’ambiente intimo e raccolto dei Chiostri Francescani, la conferenza stampa di presentazione del Nuovo Festival di Cinema di Ravenna: Visioni Fantastiche. Durante la conferenza stampa, sono intervenuti vari protagonisti del mondo dello spettacolo e della formazione della città di Ravenna: Franco Calandrini, Direttore Artistico Visioni Fantastiche; Maria Martinelli, Responsabile Comunicazione Start Cinema; Agostina Melucci, Dirigente Ufficio X – Ambito Territoriale di Ravenna; Paola Di Natale,Coordinamento Laboratori Visioni Fantastiche e infine Maria Grazia Bartolini, Coordinatrice pedagogica UO Qualificazione del Comune di Ravenna.

Come abbiamo sentito ribadire più volte, in tali circostanze, Visioni Fantastiche rappresenta una novità assoluta, nell’ambito dell’offerta artistica e formativa della città. Il Festival è infatti dedicato alle scuole di ogni ordine e grado del Comune di Ravenna e sarà realizzato nell’ambito del Piano Nazionale Cinema per la Scuola promosso da MIUR e MIBAC. Al Festival saranno proiettati film di fiction e d’animazione, di lungo e corto metraggio, riconducibili al genere fantastico e a tutte le sue declinazioni. Tutte le proiezioni saranno gratuite; vi potranno partecipare infatti tutti gli istituti della città di Ravenna, a cui il Festival si rivolge. Visioni Fantastiche rientra tra le iniziative patrocinate dal comune per le quali gli istituiti comprensivi possono usufruire del Fondo a copertura delle spese di trasporto, approvato dall’assessora alla Pubblica Istruzione.

Qualche altra anticipazione? Dunque, il Festival è composto da un Concorso Internazionale di corto e lungometraggi, articolato in cinque sezioni secondo le diverse fasce d’età dei giovani giurati, chiamati “Visionari”.
A questo Concorso si aggiungono Laboratori e Master Class incentrati sull’apprendimento del linguaggio cinematografico e realizzati grazie alla collaborazione di registi, critici, educatori e altri professionisti del settore. Un altro fondamentale contributo artistico è poi fornito dalle sezioni Special Selection, composta da una selezione di film premiati da altri Festival e rivolti a diverse fasce di età, e Anteprime Fantastiche, una programmazione di pellicole in anteprima che scandirà le serate del Festival. Di grande importanza sarà anche Omaggio ai maestri, una sezione dedicata alla retrospettiva dei grandi registi della storia del cinema e dell’animazione. Saranno previsti anche vari incontri sia con i registi dei film nel Concorso Internazionale presentati al Festival, sia con altri ospiti del mondo del cinema, della letteratura, del teatro e della formazione audiovisiva.

Queste le premesse, non vediamo l’ora adesso di assistere agli sviluppi!

Stefano Coccia

Leave A Reply

quattro × quattro =