Seconda primavera

Archivio in sala
4.5
0

Pasticcio sentimentale desideroso di fare il verso a certo “nobile” cinema transalpino, il film del redivivo Francesco Calogero delude ogni aspettativa.