Ana Girardot

Archivio in sala
6.0
0

Dal recidivo Cédric Klapisch un lungometraggio formalmente impeccabile e tuttavia privo di partecipazione emotiva nella sua medietà.