hardcore

Archivio in sala
5.5
0

Cinema che sposa in toto l’estetica in soggettiva del videogioco, il film di Ilya Naishuller inietta massice dosi di violenza in una narrazione fantasma.