Sa.Fi.Ter. Film Festival Internazionale 2021: prima tappa

0

Diario di bordo #1 San Severo

Prende ufficialmente il via il 19 giugno da San Severo la 18esima edizione del Sa.Fi.Ter. La kermesse itinerante fondata e diretta da Romeo Conte taglia il suo nastro di partenza nel foggiano con questa la prima delle quattro tappe che sarà ospitata all’interno del Teatro Comunale “Giuseppe Verdi”. L’inaugurazione è fissata alle ore 17.00 con la proiezione dei cortometraggi della sezione “Corti d’Italia”, tra cui Intollerance di Giuliano Giacomelli e Lorenzo Giovenga; 27 marzo 2020 di Alessandro Haber e Giusto il tempo di una sigaretta di Valentina Casadei. Le opere in gara, selezionate dal direttore artistico del festival, che si contenderanno i premi per il migliore cortometraggio, migliore regia, migliore interpretazione maschile e migliore interpretazione femminile, saranno assegnati da una giuria di qualità presieduta da Mirko Frezza insieme a Vito Facciolla, Giovanni Trombetta, il prof. Emanuele d’Angelo e l’assessore alla cultura della città di San Severo Celeste Iacovino.
A chiudere la giornata inaugurale ci sarà la proiezione del lungometraggio Aspromonte – La terra degli ultimi, un western atipico sulla fine di un mondo e sul sogno di cambiare il corso degli eventi grazie alla voglia di riscatto di un popolo diretto da Mimmo Calopresti. Ad accompagnare la proiezione due attori protagonisti del film, Francesco Colella e Marco Leonardi, oltre al regista Mimmo Calopresti, che nell’occasione riceverà il premio Safiter.
Domenica 20 giugno sarà invece dedicata agli autori e alle autrici pugliesi con la proiezione di cortometraggi firmati da autori locali: un evento straordinario teso a valorizzare il lavoro dei dieci giovani partecipanti che hanno consacrato la loro vita alla cinepresa. Tra le opere in gara, la cui proiezione inizierà alle 17:00, figurano: Quello che resta di Giuseppe Pippo Laghezza, Come a Micono di Alessandro Porzio e il vincitore del David di Donatello 2020 Inverno di Giulio Mastromauro. Questi film gareggeranno per i seguenti riconoscimenti: migliore cortometraggio, migliore regia, migliore interpretazione maschile, migliore interpretazione femminile e migliore sceneggiatura. In questo caso la giuria che decreterà i vincitori e le vincitrici sarà capitanata da Paolo Sassanelli, in veste di presidente di questa sezione, e costituita dagli attori Mimmo Mancini, Paolo De Vita, Totò Onnis, dai registi Nico Cirasola, Andrea Costantino, Antonio Palumbo e dal regista Pippo Mezzapesa, a cui si unita la signora Antonella Colasanto, come rappresentante del pubblico.
Durante la giornata sarà consegnato il premio postumo al grande attore pugliese Teodosio Barresi, che verrà ritirato dal figlio Carmine. Inoltre, saranno proiettate: Barivuud regia di Totò Onnis e Varichina di Antonio Palumbo e Mariangela Barbanente in cui uno dei protagonisti del film che ripercorre “la vera storia della falsa vita di Lorenzo De Santis” è proprio Totò Onnis.

Francesco Del Grosso

Leave A Reply

quattro × uno =