Întregalde

0
8.0 Awesome
  • VOTO 8

Aiuti umanitari… in cerca di aiuto

Anche dalla trentatreesima edizione del Trieste Film Festival giungono conferme, per quanto concerne la vitalità e i contorni sempre così attuali del cinema rumeno. Il Premio Trieste assegnato dalla giuria (Edvinas Pukšta, Dubravka Lakić, Emanuela Martini) al miglior lungometraggio in concorso (euro 5.000) è andato infatti – all’unanimità – a Întregalde di Radu Muntean (Romania 2021), con la seguente motivazione: “Il film più imprevedibile del Concorso Internazionale Lungometraggi è caratterizzato da brillanti cambi di marcia atti ad esprimere generi e stati d’animo divergenti, fondendo in modo convincente attori professionisti e indimenticabili dilettanti locali e guidandoci nervosamente verso una destinazione sorprendente di genuina tranquillità.

L’imprevedibilità regna, d’accordo, al pari dei “brillanti cambi di marcia”, però nell’avvincente e ansiogeno Întregalde abbiamo scorto anche importanti segni di continuità; un proseguire diritto, cioè, nella direzione tracciata dall’assai matura cinematografia rumena già diversi anni fa, una direzione che si fa forte anche di quella così stretta unita temporale su cui vengono poi costruiti microdrammi e sviluppi tragicomici di rara intensità, in quanto dotati di una densità quasi soffocante.
Finora il nome di Radu Muntean era di certo meno noto in Italia, rispetto a colleghi senz’altro più titolati come Cristian Mungiu, Corneliu Porumboiu e Cristi Puiu, eppure nella sua filmografia vi sono tappe, vedi l’aurorale Boogie (2008), Tuesday, after Christmas (2010) o il più recente Alice T. (2018), che testimoniano come a certe modalità rappresentative divenute col tempo territorio comune si sovrappongano talvolta tracce più eccentriche.
Coesione drammaturgica e gusto beffardo del detour dai contorni ingestibili, insomma, anche in Întregalde, film che a parer nostro radicalizza certe dicotomie, certe aporie tipiche del mondo globalizzato e sempre più presenti nella stessa società romena. Da un lato, per abitudine ci verrebbe spontaneo chiamarli “radical chic”, abbiamo quegli individui di estrazione borghese che sono soliti, durante le feste invernali, muoversi dalla loro Bucarest per portare aiuti di genere alimentare (e non solo) nelle campagne, tra i monti, in tutti quei paesini più o meno disagiati dove il tempo sembra essersi fermato a qualche decennio prima; in controcampo ecco quindi la Romania più povera, rurale, selvatica, ruvida, dove i meccanismi solidali sono al massimo quelli in uso nei vecchi villaggi e, anche come linguaggio, non si va troppo per il sottile.

L’intelligente script del lungometraggio romeno gioca a lungo con il potenziale di tali contrapposizioni, facendolo poi deflagrare implacabilmente, dal momento in cui il paradosso comincia a concretizzarsi: naufragata la spedizione tra le montagne per un banale incidente di percorso, chi deve aiutare chi?
La narrazione dei fatti, sempre più parossistica, evidenzia il profondo disagio dei protagonisti, appena si vedono costretti a uscire dalla loro zona di comfort. Una delle vetture che compongono la carovana di aiuti si è infatti persa prima dell’imbrunire, per seguire l’improbabile sentiero suggerito agli occupanti del veicolo da un vecchietto incontrato per strada, per certi versi adorabile ma talmente rintronato da costituire un pericolo per se stesso e per gli altri. Il pur lodevole intento di aiutarlo, espresso da gente di città senz’altro volenterosa ma ignara di tanti aspetti dell’esistenza difficile, spartana, che si conduce in quei luoghi, rischierà pertanto di produrre un disastro…
La genialità del film di Radu Muntean, oltre che nelle implicazioni sociali, risiede proprio in quella magica sospensione, per cui il calare della notte e le mosse sempre più insensate dei protagonisti farebbero sospettare allo spettatore persino una deriva horror, prima che ad essere riaffermata sia invece la natura grottesca e satirica di una camaleontica commedia dell’assurdo, travestita da montanaro road movie.

Stefano Coccia

Leave A Reply

17 + 8 =