Home AltroCinema Cortometraggi e video Graziano e la giraffa

Graziano e la giraffa

40
0
VOTO: 7

Dalla giungla urbana alla giungla verde

In concorso al Molo Film Festival 2022, il cortometraggio di animazione di Fabio Orlando e Tommaso Zerbi, Graziano e la giraffa, realizzato all’interno del Centro Sperimentale di Cinematografia, Piemonte, dipartimento animazione, mostra un ritratto feroce dell’imbarbarimento della nostra società.

Graziano ama i würstel, ne ha il frigo pieno; quando si rompe il microonde, forse stanco di cuocere salsicce, è costretto ad acquistarne uno nuovo… ma l’elettrodomestico prende vita, trasformandosi in una giraffa. Piano piano tutto, tostapane, lampade, tapis roulant, frigorifero, si anima, conducendo Graziano nella natura selvaggia; ma quando la natura prende il sopravvento, Graziano regredisce egli stesso a selvaggio.

Una metafora sull’abbruttimento della nostra società, che sta sempre più velocemente perdendo i suoi valori morali e civili, mentre la Città è ormai diventata una giungla urbana, dove per sopravvivere l’uomo è costretto a ricorrere al suo lato più barbarico. Quando la natura lo trascina via, nella foresta selvatica, Graziano passa dalla giungla urbana ad una verde, mostrando il volto dell’umanità di oggi: trasformandosi in un vero selvaggio affamato, pronto a tutto per addentare ferocemente i suoi amati würstel, rivela chiaramente la disumanità del mondo contemporaneo.

Michela Aloisi

Articolo precedenteEl caso Padilla
Articolo successivoThe Menu

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × due =