Cortinametraggio 2018: diario di bordo #6

0

6^ giornata

Anche quest’edizione di Cortinametraggio sta volgendo al termine. Questa sera conosceremo i vincitori delle sezioni in competizione (Cortometraggi, Videoclip e Branded Entertainment) e magari ancora una volta questa kermesse diventerà una vetrina di lancio per un regista del domani.
La sesta giornata ha per grande protagonista un maestro del nostro cinema, Gianni Amelio, il quale ha tenuto in questi giorni un workshop con i giovani artisti trasmettendogli esperienza, passione e tecnica (per ciò che è possibile in quel tempo).
Nel pomeriggio, l’artista presenta un romanzo a cui è molto legato di forte ispirazione autobiografica, “Padre quotidiano”. Nel testo viene indagato, infatti, «il rapporto con il ragazzo albanese che ha conosciuto durante le riprese del film Lamerica, e adottato più di vent’anni fa. Sospeso tra due Paesi (Italia e Albania, appunto), due storie, due culture, il libro rievoca gli anni inquieti che diedero inizio alle migrazioni via mare, che ancora oggi fanno discutere. Ma la tragedia viene in queste pagine addolcita, quasi purificata, dalla nascita di un sentimento e di un legame che sfida i pregiudizi e si impone come soluzione estrema e forse necessaria per arginare l’indifferenza. Una vicenda personale diventa simbolica, scava nel privato per trovare, pagina dopo pagina, una sua toccante universalità» (dalla scheda ufficiale).
Nel corso della serata finale si svolgerà un momento molto sentito: il regista de La tenerezza riceverà un premio speciale dai Giornalisti Cinematografici per Gianni Amelio, «per un esordio nel cortometraggio davvero speciale: Casa d’altri, il primo cortometraggio firmato da Amelio in tanti anni di grande cinema, racconto dell’anima ferita di Amatrice dopo il terremoto del 24 agosto 2016. Uno sguardo d’autore sulle macerie, certo, ma soprattutto sulle casette ricostruite, con la voce di tante persone in attesa che “qualcosa si farà”.
Un piccolo grande corto sociale e attuale che serve a fare riflettere, sottolinea la Presidente Laura Delli Colli, ringraziando Cortinametraggio per quest’occasione che anticipa i Corti d’Argento con un’iniziativa doppiamente ‘speciale’» (dalla nota ufficiale).
La premiazione sarà arricchita anche dall’esibizione delle Ladyvette. Non resta che attendere questa sera per scoprire tutti i vincitori della 13esima edizione.

Maria Lucia Tangorra

Leave A Reply

13 − tre =