Sa.Fi.Ter Film Festival Internazionale 2018: terza tappa

0

Diario di bordo #1 Peschici

La sedicesima edizione del Sa.Fi.Ter Film Festival sta volgendo al termine, ma ha ancora tanto da offrire. Dopo Castellana Grotte (in provincia di Bari) e San Severo (nell’entroterra foggiano) si arriva nella rinomata località di mare sul Gargano, Peschici. Una città che la kermesse tocca per la prima volta augurandosi di poter instaurare un forte connubio.
Tutte le proiezioni si svolgeranno nella piazza Sandro Pertini, rigorosamente all’aperto. Si comincia con due titoli della sezione Corti Italia, tra cui il pluripremiato Cani di razza di Riccardo Antonaroli e Matteo Nicoletta, a cui seguirà Rocky di Daniele Pini prodotto dal Centro Sperimentale di Cinematografia; se, però, ve la siete persa al cinema, vi consigliamo di rimanere per Quanto basta, diretto da Francesco Falaschi, con un Luigi Fedele molto in parte nel rendere un ragazzo affetto da Asperger e un Vinicio Marchioni che mostra ancora una volta la sua versatilità – saranno presenti il regista e il giovane attore per un incontro col pubblico.
Non dobbiamo, però, dimenticare che il Sa.Fi.Ter nasce come festival di cortometraggi, dando spazio a lavori provenienti da vari Paesi; in quest’ultima tappa, però, la serata di sabato 7 sarà dedicata a Corti Italia. Ospite d’eccezione un’attrice molto amata: Valentina Lodovini.
La serata finale vede per protagonista un lungometraggio (sempre fuori concorso) con cui si vuole far divertire, con i due protagonisti Beppe Fiorello e Pierfrancesco Favino che fanno la parte da leone dando prova della loro istrionismo. Ci riferiamo a Chi m’ha visto di Alessandro Pondi, il quale lo accompagna insieme a una delle protagoniste Mariela Garriga.
Ma prima di arrivare a Peschici, ci fa piacere ricordare la grande accoglienza della popolazione sanseverese e i corti premiati in questa tappa appena conclusasi: L’ora di porto di Dario Di Viesto per Corti Puglia, The Chop di Lewis Rose per Mondo Corto e A Dog Called Moose di Kate Roxburgh e Shay Kuehlmann per la sezione Reelove. Tra gli artisti premiati, invece, ci fa piacere ricordare, Giorgio Amato (presente con Oh mio Dio!), Gianluca Di Gennaro (protagonista di Gramigna), Paolo Sassanelli e Francesco Colella (hanno presentato Due piccoli italiani) e Andrea Magnani e Nicola Nocella (hanno accompagnato Easy – Un viaggio facile facile), senza dimenticare il premio alla carriera ad una signora attrice come Erika Blanc.
Non resta che dare appuntamento da questa sera nella località garganica per il rush finale.

Maria Lucia Tangorra