Festival

Ancora in sala
7.5
0

Claudio Giovannesi realizza, con realismo e sensibilità, un ritratto della Napoli giovanile di oggi. In Concorso alla Berlinale 2019 e nelle sale.

Berlino
4.0
0

Nel raccontare una pretenziosa storia di rapporti famigliari, la tedesca Angela Schanelec firma una delle opere peggiori della Berlinale 2019.

Berlino
6.0
0

L’ultima fatica di André Téchiné, più densamente politica di altre sue opere, lascia però una sensazione di incompiutezza. Alla Berlinale 2019.

Berlino
7.5
0

Il cineasta cinese Zhang Lu realizza, tra Sud Corea e Giappone, una magnifica opera d’amore e riconciliazione. Alla Berlinale 2019.

Berlino
7.5
0

Il riuscito lungometraggio del canadese Denis Côté mette in scena, attraverso il genere, le inquietudini odierne. In Concorso alla Berlinale 2019.

Berlino
8.0
0

Il gran ritorno di Fatih Akin in patria d’adozione, con un’opera surreale ed ironica ma assai densa di chiavi di lettura. Alla Berlinale 2019.

Berlino
7.0
0

Non solo un riuscito manifesto femminista, il film di Teona Strugar Mitevska indaga in profondità sulla società macedone. Alla Berlinale 2019.

Berlino
7.5
0

Tra passato e presente, Hans Petter Moland mette in scena un bilancio esistenziale pregno di dramma e ironia. In Concorso alla Berlinale 2019.

Berlino
7.0
0

Da François Ozon un lungometraggio sul tema della pedofilia ecclesiastica improntato al massimo realismo. In Concorso alla Berlinale 2019.

Berlino
6.5
0

La cineasta danese Lone Scherfig confeziona un tanto astuto quanto efficace melodramma in terra newyorchese. Film d’apertura alla Berlinale 2019.

1 2 3 4 5 143